Fondazione Maurocordato a sostegno delle madri in difficolta

Il presidente Sergio Criveller: “Il nostro intervento ha lo scopo di dare 7.500 euro per ampliare il servizio nido per bimbi fino a due anni”

Opera Pia Maurocordato di Treviso ha firmato nei giorni scorsi la convenzione triennale con il Centro di aiuto alla vita che “ci impegna – ha detto il presidente Sergio Criveller – ad un sostegno concreto e solidale all’infanzia. Il nostro intervento ha lo scopo di aggiungere 7.500 euro per ampliare il servizio di nido per bimbi fino ai due anni di età”.

La Maurocordato, fondazione con sede a Porta San Tomaso, ha lo scopo di aiutare l’infanzia in difficoltà e sostiene già madri in difficoltà economiche e spesso lo fa coinvolgendo i parroci che trasformano il denaro in generi alimentari per garantire l’uso in funzione dei figli.

Altro settore in cui è presente riguarda gli adolescenti iperattivi ai quali affianca una persona competente capace di guidarli, per un breve periodo, verso l’equilibrio psicologico. Ora, con quest’ultima convenzione, allarga la gamma di interventi e sostiene le donne, indirizzate di solito dai Servizi sociali dei Comuni, che intendono portare a termine la maternità. “Difficoltà oggettive rendono infatti perplesse le mamme con prole di fronte ad una nuova maternità inaspettata”, ha detto Anna Biron, predente del Centro per la vita. Tra i più richiesti c’è il servizio di accompagnamento dei figli all’asilo o a scuola oppure alle attività pomeridiane.

Vengono così create le condizioni perché nella famiglia si apra lo spazio necessario all’arrivo del nuovo figlio, che poi potrà essere accolto nel nido. E sono ben 125 i piccoli che l’anno scorso hanno avuto la possibilità di nascere grazie al Centro di aiuto alla vita. Di fronte a un numero così importante, la Maurocordato ha offerto con convinzione l’aiuto economico che può trasformarsi in una grande risorsa di vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *